dom | 18 | novembre | 2018

Leaderboard banner 728×90
ANNA E IL FUTURO DEL SETTORE

ANNA E IL FUTURO DEL SETTORE

20150321_103433_resizedL’assemblea generale 2015 di ANNA, l’Associazione Nazionale Noleggi Autogru e Trasporti Eccezionali tenutasi ieri (sabato 21 marzo) presso la sede della Ritchie Bros Auctioneers di Caorso, ha ufficializzato il passaggio di consegne tra il presidente uscente, Sergio Pontalto, e la nuova eletta Daniela Dal Col.

LEGGI ANCHE
ASSOANNA E DANIELA DAL COL: INSIEME PER VINCERE

Unanime è stato il ringraziamento di tutti i presenti per il lavoro svolto con passione e dedizione da Pontalto che, comunque, continuerà a sostenere le attività dell’ANNA facendo parte del direttivo della F.IN.CO.. Federazione industrie Prodotti Impianti e Servizi per le Costruzioni della quale fa parte anche ANNA.

20150321_104902_resizedTra i numerosi obiettivi presentati dalla nuova presidente, primeggia quello della realizzazione di un “contratto nazionale del lavoro per gli operatori del sollevamento e dei trasporti eccezionali” che Daniela Dal Col è fiduciosa di poter presentare in occasione della fiera GIS – Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali che si terrà a Piacenza il prossimo ottobre, confermando nuovamente la manifestazione piacentina, della quale ANNA è sempre stata sostenitrice, quale primario punto d’incontro per gli operatori italiani di entrambi i comparti.

Sono, inoltre, già iniziati gli incontri con altre Associazioni italiane di categoria al fine di definire accordi di collaborazione che possano incrementare o migliorare le opportunità di lavoro, identificando nel contempo problematiche comuni da poter discutere  sinergicamente con le Istituzioni. Ovviamente, per aumentare la rilevanza e il peso strategico della ANNA sarà non solo necessario incrementare la coesione di tutti gli associati ma anche accrescerne il numero di iscritti e, a tal riguardo, sono già stati pianificati dal direttivo quattro incontri con gli operatori italiani del settore, da effettuarsi presso le sedi regionali della ANNA situate nel Nord, Centro e Sud Italia. Questa attività di infoltire le fila degli associati è necessaria non solo per potenziare le disponibilità finanziarie dell’associazione stessa,  ma è anche funzionale per meglio difendere gli interessi della categoria in merito a importanti tematiche come quella relativa al riconoscimento del settore e delle attività da parte del Ministero del Lavoro (riconoscimento finalizzato a un’eventuale creazione di un elenco di aziende abilitate), o al tema dei soggetti autorizzati al rilascio delle patenti per i gruisti e ancora a una più efficace azione per limitare le attività di concorrenza sleale da parte di operatori di altri settori merceologici che, data la difficile congiuntura, noleggiano i loro mezzi a prezzi fortemente ribassati.

Obiettivo del prossimo anno, ha concluso la nuova presidente, sarà anche quello di rivedere lo Statuto associativo, inserendovi un codice deontologico da far rispettare a tutti gli associati ANNA.

20150321_105026_resized

Related posts