mer | 16 | agosto | 2017

Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
DEBUTTO TEDESCO PER LA NUOVA TEREX® EXPLORER 5600

DEBUTTO TEDESCO PER LA NUOVA TEREX® EXPLORER 5600

Per proteggere dalle piene un’attraversamento pedonale sul fiume Ruhr a Olsberg, la società di noleggio gru e sollevamento Blüggel ha dovuto spostare la passerella in una nuova posizione di 60 metri più alta, per conto della società di costruzioni Eickmann. Per fare ciò, la Blüggel ha utilizzato la sua nuova autogru tuttoterreno Terex® Explorer 5600 — la prima ad essere utilizzata in Germania. “Questo progetto è stato la nostra occasione per mettere la nostra nuova Explorer 5600 alla prova”, riferisce il titolare Friedrich Blüggel, che ha anche colto l’occasione per provare lui stesso la gru. Al fine di rendere il sollevamento più veloce e conveniente possibile per il committente, la Terex Explorer 5600 è stata prima completamente montata e portata, in tale configurazione al cantiere, in modo che fosse già pronta per iniziare a lavorare subito. Tuttavia, la squadra ha dovuto ancora affrontare numerose sfide nel sito: Per essere in grado di spostare la gru alla sua posizione iniziale rispetto al ponte, hanno dovuto piazzare una serie di lastre in materiale plastico accanto alla passerella. “Da una parte, in questo modo siamo riusciti a creare un percorso sufficientemente ampio. D’altra parte, abbiamo usato le piastre per proteggere il percorso da danni, in quanto non è stato progettato per sopportare quel tipo di carico” ha spiegato Blüggel. Nel frattempo, nella posizione prevista per la gru, il team si è scontrato con un’altra sfida: Come previsto, il terreno lungo le rive del Ruhr non sarebbe stato in grado di sopportare il carico da solo, così delle piastre d’acciaio sono state collocate sotto gli stabilizzatori della 5600. Per fare il lavoro, tre tecnici Blüggel sono stati assistiti da tre dipendenti Eickmann con pale gommate. Per questo lavoro, la Explorer era configurata come segue: braccio principale da 33,4 metri e zavorra da 46 ton, quindi la gru era perfettamente adeguata a sollevare il ponte lungo 29 metri da 17 tonnellate a uno sbraccio di circa 20 metri. Il design compatto della gru si è fatto apprezzare in pieno durante il sollevamento: Mentre si sollevava il ponte, la macchina si trovava proprio accanto a un boschetto con un recinto che limitava il raggio di sterzatura della gru a poco meno di 4,43 metri – tuttavia, questo è stato più che sufficiente per la Explorer 5600 (larga solo 2,75 metri). Come risultato, la squadra della Blüggel è stata in grado di caricare il ponte su un veicolo per trasporto pesante senza problemi. Da li, il ponte è stato portato presso la nuova collocazione, da dove l’Explorer 5600 avrebbe poi potuto posarla in modo sicuro e con la massima precisione sopra i pali in cemento che erano stati sistemati in precedenza per questo scopo.

Related posts