lun | 18 | dicembre | 2017

Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
IL GIS METTE LE ALI A PALFINGER PLATFORMS ITALY

IL GIS METTE LE ALI A PALFINGER PLATFORMS ITALY

La sensazione positiva era già nell’aria nei giorni di preparazione dell’evento fieristico GIS 2017 e infatti le richieste di ingressi via web, nei giorni precedenti, era stata così cospicua da ricordare i periodi pre-crisi.

Le giornate del GIS 2017 hanno poi confermato questo positivo trend contrassegnato da un notevole afflusso di clienti, soprattutto nuovi, che si sono avvicinati alle preziose novità PPI esposte e provabili tecnicamente.

E’ soprattutto la possibilità di una prova tecnica sul campo ad attrarre i clienti ed è un plus importantissimo di questa manifestazione che permette non solo una visione statica delle piattaforme ma concede di toccare con mano e valutare personalmente la bontà del prodotto.

Proprio questa bontà è letteralmente esplosa con la nuova gamma professional line che sì è presentata in gran forma con il modello P220A dotato di grandi prestazioni operative: 22 metri di altezza e ben 13 metri di sbraccio, il tutto comandato idraulicamente e con la solita facile ergonomia PPI che già in passato ha decretato il successo della gamma Smart, recentemente rinnovata e rinvigorita con l’avvento della motorizzazione Euro 6 che ha portato in dote nuovi plus tecnologici.

Difatti la portata è salita a ben 250 kg, con impronta stabilizzatrice invariata, mentre i comandi sono stati ulteriormente addolciti nel loro lineare funzionamento.

Notevole è stato anche l’impatto con la P640 Jumbo, una piattaforma patente C con ben 64 m di altezza lavoro e 41 m di sbraccio operativo, il tutto installato su un autotelaio 4 assi a libera circolazione; questo modello è dotato di comandi a Joystick multifunzionale e schermo digitale con cui è possibile una precisa, dolce e millimetrica movimentazione che stupisce per la sua linearità e scrive una nuova pagina di stile nel settore delle piattaforme a grandi altezze.

Nel corso del GIS 2017 e nelle settimane successive la raccolta ordini Italia/Estero ha raggiunto la ragguardevole quota di 59 pezzi, con una crescita costante tale da far pensare a un positivo primo semestre 2018  sia per risultati che per pianificazione modelli.

Occhio alle prossime novità PPI che durante il 2018 promette di stupire ancora con modelli performanti, compatti e facilmente utilizzabili proprio a misura di mercato globale quale è oggi il settore del lavoro aereo.

Related posts