gio | 17 | agosto | 2017

Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
L’OFFSHORE SECONDO VERLINDE

L’OFFSHORE SECONDO VERLINDE

La gamma Offshore di Verlinde destinata al settore marittimo, petrolifero, alle navi da trasporto e ai parchi eolici comprende qualsiasi tipo di apparecchiatura di sollevamento e relativi componenti, gru a braccio, paranchi elettrici a  catena o a cavo, argani, componenti per carroponte e così via, la maggior parte dei modelli è disponibile anche in versione EX ATEX.

5756_Derrick02_okPer esempio i paranchi manuali, di tipo compatto, sono destinati al sollevamento verticale senza movimento orizzontale. I modelli ZHR (da 500 a 20.000 kg), e ZHV (da 500 a 50.000 kg) hanno dimensioni e peso ridotto: si tratta quindi di soluzioni ideali per applicazioni di costruzione, assemblaggio e manutenzione, disponibili in versione EX, con marchio ATEX, e 100% INOX.

I paranchi abbinati a carrello direzionale sono invece destinati al sollevamento verticale e ai movimenti orizzontali di spostamento del carico. La concezione ad altezza ridotta, compatta, del gruppo paranco-carrello consente di sollevare carichi anche in luoghi angusti.

I paranchi elettrici sono le apparecchiature più indicate per il sollevamento verticale con o senza movimenti orizzontali. La motorizzazione consente un sollevamento più razionale di carichi fino a 80.000 kg. Sono disponibili anche versioni antideflagranti, del paranco a catena (EUROCHAIN EX) per carichi da 125 a 10.000 kg, con grado di protezione standard Zona 1 EEx IIB T4 secondo EN/DIN, e del paranco a cavo (EUROBLOC VT) certificata Ex II 3G c IIB T3 (Zona 2).

Nella versione standard gli apparecchi sono rivestiti con uno strato di 50 µm di pittura epossidica, mentre la catena di sollevamento è in acciaio legato di categoria 80 con finitura annerita per resistere alla corrosione, e la catena di manovra è zincata. La maggior parte dei modelli, realizzata con materiali anticorrosivi, beneficia della protezione aggiuntiva consistente nell’applicazione di strati di pittura a polvere (epossidica, poliestere o poliestere epossidica) specifica per il settore offshore, o in un trattamento in alluminio ceramico o, ancora, nell’abbinamento di entrambi i processi.

L’impiego di materiali robusti e leggeri, abbinato alla facilità d’uso, semplifica la manutenzione della gamma Offshore, riducendo il numero di tecnici necessario per gli interventi.

I carrelli direzionali (da 500 a 100.000 kg) costituiscono il complemento ideale dei paranchi elettrici e manuali, quando è necessario uno spostamento orizzontale oltre al sollevamento verticale del carico. In versione standard i carrelli sono rivestiti con uno stato di 50 µm di pittura epossidica, e come optional viene offerto un trattamento superficiale alluminio ceramico. Questo trattamento consiste nel depositare un sottile strato di materiale (circa 3 µm) sui componenti per ottenere una maggiore durezza dell’ordine di 30 GPa (pressione sopportata di 3 tonnellate al millimetro quadro). Oltre a ridurre l’attrito tra i componenti per aumentarne la durata, il trattamento riduce l’ossidazione e la corrosione, garantendo anche l’isolamento elettrico. I carrelli sono disponibili anche con un sistema di bloccaggio direzionale tramite il volantino di manovra, molto pratico e sicuro, che consente di evitare gli spostamenti indesiderati del gruppo paranco-carrello o quelli del carico durante i movimenti di beccheggio e di rollio in alto mare.

Le gru a braccio EUROSTYLE, infine, vengono utilizzate come integrazione delle unità di sollevamento direzionali e consentono, grazie alla speciale struttura, lo spostamento dei carichi in rotazione lungo la via di corsa.

Related posts