dom | 24 | giugno | 2018

Leaderboard banner 728×90
MAMMOET PER IL FACTORY-TO-FOUNDATION

MAMMOET PER IL FACTORY-TO-FOUNDATION

Mammoet ha completato con successo (e con un giorno di anticipo) un progetto factory-to-foundation in Canada. Il cliente, un produttore di fertilizzanti per l’agricoltura e di azoto per uso industriale, aveva la necessità di sostituire un componente nel proprio impianto situato nell’Alberta meridionale.

 

MAMMOET PER IL FACTORY-TO-FOUNDATION - Sollevare -  - News Trasporti eccezionaliCos’è il factory-to-foundation

Il factory-to-foundation un tipo di servizio integrato in cui il fornitore si occupa del ritiro, del trasporto e della collocazione di componenti o moduli industriali dall’uscita della fabbrica in cui sono realizzati sino all’impianto di destinazione. Mammoet è il massimo specialista mondiale di questo tipo di progetti.

 

MAMMOET PER IL FACTORY-TO-FOUNDATION - Sollevare -  - News Trasporti eccezionali 1Il progetto canadese

Nel caso che stiamo analizzando, il componente, un vessel, è stato realizzato in Austria ed è stato trasportato a destinazione utilizzando chiatte fluviali, navi, vagoni ferroviari e nell’ultimo tratto carrelli SPMT.

Giunto all’impianto il nuovo vessel, Mammoet ha rimosso quello vecchio, pesante 410 t, utilizzando una gru LR 11350, con un braccio lungo 126 m e in grado di sollevare sino a 1.350 t. Al momento, era la gru più grande disponibile in Canada ed era necessaria perché il vessel doveva essere fatto passare dal tetto dell’impianto a un’altezza di 72 m.

Una volta rimosso il vecchio vessel, quello nuovo è stato installato nell’arco di due ore e mezza. Mammoet ha lavorato a turni continui per ridurre al minimo il fermo impianto del cliente

Related posts