dom | 16 | dicembre | 2018

Leaderboard banner 728×90
MULTITEL PAGLIERO PROPONE DUE NUOVE PIATTAFORME PER LA CITTA’

MULTITEL PAGLIERO PROPONE DUE NUOVE PIATTAFORME PER LA CITTA’

Parliamo di due piattaforme patente B di Multitel Pagliero, la Multitel MT 240 EX e la Multitel MT 162 Hybrid. Si tratta in entrambi i casi di piattaforme aeree telescopiche installate su autocarri conducibili con patente B le cui prestazioni tecniche ne fanno macchine ideali per i lavori edili e di manutenzione in ambito urbano.

Piccole nelle dimensioni, grazie alle diverse tecnologie applicate sfoggiano comunque altezze operative, ma ancora più sbracci e portate davvero interessanti. La Multitel MT 240 EX, per esempio, è l’ultima nata nel settore delle telescopiche Multitel MT ed è dotata di un controtelaio in lega di alluminio, un braccio composto da estrusi in alluminio e un telaio High Line anch’esso in alluminio microforato: questa struttura rende la piattaforma più leggera rispetto a un’analoga realizzata completamente in acciaio, ma non ne inficia le prestazioni che si attestano su una portata nel cestello di 250 kg e un’altezza operativa di 24 m.

MULTITEL PAGLIERO PROPONE DUE NUOVE PIATTAFORME PER LA CITTA' - Sollevare -  - News Piattaforme aeree 1

Abbiamo parlato di sbracci elevati: la Multitel MT 240 EX è equipaggiata con il sistema MUSA (MUltitel Self Adapting outreach), un sistema di calcolo e limitazione proprio dello sbraccio che permette di massimizzare l’area di lavoro coperta dalla piattaforma in funzione della configurazione di stabilizzazione scelta. Anche con tutti gli stabilizzatori in sagoma, questa nuova piattaforma raggiunge uno sbraccio massimo di 15,90 m operando sul settore posteriore.

A livello di stabilizzatori, quelli posteriori restano sempre nella sagoma del veicolo qualunque sia la configurazione scelta, mentre quelli anteriori possono essere entrambi estesi o in sagoma oppure, ancora, può essere aperto lo stabilizzatore soltanto da un lato. La stabilizzazione automatica e la messa a riposo automatica fanno sì che questa macchina sia estremamente semplice da utilizzare pur essendo altamente performante.

MULTITEL PAGLIERO PROPONE DUE NUOVE PIATTAFORME PER LA CITTA' - Sollevare -  - News Piattaforme aeree

La peculiare tecnologia della Multitel MT 162 Hybrid si evince dal nome stesso del modello. Derivata dalla piattaforma Multitel MT 162 EX, da essa ne eredita le prestazioni in termini di altezza operativa, pari a 16,15 metri, e oltre 11,50 m di sbraccio. La Hybrid è installata su un telaio Iveco Daily 35S13, quindi sempre un veicolo da 3,5 t di MTT e conducibile con Patente B. In quanto ibrida, questa piattaforma è dotata di doppia alimentazione, ed è utilizzabile sia con motore termico, per mezzo della presa di forza, sia con motore elettrico alimentato da batterie indipendenti. La carica delle batterie può avvenire sia da rete 220 V, con carica batterie installato sulla piattaforma, sia tramite un alternatore supplementare che permette la carica durante gli spostamenti su strada. Il sistema elettrico di alimentazione è composto da un motore controllato da un inverter, binomio che garantisce piena controllabilità della pompa ed alte efficienze operative.

La nuova piattaforma ibrida Multitel MT 162 Hybrid, alimentata da batterie da trazione, è un mezzo particolarmente ideale per i lavori in città: ogni singola ricarica permette infatti un’autonomia fino a 8 ore, durata che dipende dal ciclo di lavoro effettuato.

I progettisti Multitel Pagliero sono già al lavoro per aggiungere, nei prossimi mesi, altri modelli alla nuova gamma Eco Hybrid.

MUL TITEL MT 240 EX: DATI TECNICI
Altezza max di lavoro 24 m
Altezza piano di calpestio cestello 22 m
Sbraccio max di lavoro 11,3 m (250 kg) – 15,9 m (80 kg)
Rotazione torretta 400°
Rotazione idraulica del cestello 90° +/- 90°
Escursione telescopica dei bracci 13,4 m
Dimensioni max del cestello 1,4 x 0,7 x 1,1 m
Portata cestello 250 kg
Pendenza ammissibile 1°

MUL TITEL MT 162 HYBRID: DATI TECNICI
Altezza max di lavoro 16,15 m
Altezza piano di calpestio cestello 14,15 m
Sbraccio max di lavoro 10 m (300 kg) – 11,5 m (230 kg)
Rotazione torretta 400°
Rotazione idraulica del cestello 90° +/- 90°
Escursione telescopica dei bracci 6,71 m
Dimensioni max del cestello 1,4 x 0,7 x 1,1 m
Portata cestello 300 kg
Pendenza ammissibile 1°

Related posts