gio | 27 | giugno | 2019

Leaderboard banner 728×90
SBARCATA AL TERMINAL CALATA ORLANDO DI LIVORNO UNA GRU FANTUZZI

SBARCATA AL TERMINAL CALATA ORLANDO DI LIVORNO UNA GRU FANTUZZI

E’ sbarcata pochi giorni fa al Terminal Calata Orlando (TCO) di Livorno una nuova gru Fantuzzi Reggiane.

SBARCATA AL TERMINAL CALATA ORLANDO DI LIVORNO UNA GRU FANTUZZI - Sollevare -  - Attrezzature portuali Autorità portuali Gru portuali Macchine portuali News Porti 1Il terminal, che è specializzato nella movimentazione di rinfuse secche (biomasse, carbone, sabbie, fertilizzanti) e quest’anno sta registrando una crescita dei traffici del 15% rispetto al 2018, aveva necessità di rafforzare la sua dotazione di mezzi per l’handling, come spiega l’Amministratore delegato della società Roberto Alberti: “Per noi l’unico modo per crescere è incrementare la produttività del terminal in termini di imbarco e sbarco, e questo possiamo farlo con nuove gru dotate di maggior capacità di sollevamento, sbraccio più ampio ed elevata velocità di esecuzione”.

Per questo motivo, TCO ha deciso di investire 900.000 euro per questa gru Fantuzzi modello Mhc 130, dotata di 100 tonnellate di capacità, a cui si aggiungono altri 100.000 euro per la benna.

“La scelta è caduta su un mezzo di seconda mano, acquistato dall’EST Terminal di Catania (che usava la gru per movimentare container), per una ragione ben precisa” aggiunge Alberti. “Le gru più moderne hanno troppa elettronica, e questa caratteristica risulta poco compatibile con le nostra attività, che è incentrata sulla movimentazione di prodotti polverosi. Le polveri danneggerebbero rapidamente le schede elettroniche dei mezzi di ultima generazione, mentre questa gru è risultata essere il modello più adatto per l’operatività del nostro terminal”.

La nuova Fantuzzi, arrivata a Livorno via mare nei giorni scorsi, è stata sbarcata sulle banchine del TCO ed ora i tecnici del terminal labronico la stanno sottoponendo ad una serie di interventi per adattarla alle caratteristiche del nuovo contesto in cui dovrà lavorare, “ma queste attività dureranno solo pochi giorni, dopo di ché – conclude Alberti – la nuova gru entrerà in funzione a pieno regime”.

Related posts