dom | 22 | luglio | 2018

Leaderboard banner 728×90
UNA DEMAG ALL’OPERA A STOCCARDA

UNA DEMAG ALL’OPERA A STOCCARDA

Trovare un posto in Germania così affollato e congestionato come l’area intorno alla stazione ferroviaria principale di Stoccarda è cosa ardua. Ed è proprio qui che il fornitore di servizi di gru con sede a Bietigheim-Bissingen, Wiesbauer, ha dovuto montare una gru a torre da 90 metri per la STRABAG-Züblin e STRABAG-BMTI. Per il progetto Wiesbauer ha deciso di usare la propria autogrù fuoristrada Demag AC 500-8 per una serie di motivi, tra cui il design compatto e la manovrabilità associata.

Portare l’autogrù a otto assi nel centro di Stoccarda non è stato complicato. Difficile è stato, piuttosto, l’accesso al cantiere dietro gli edifici Landesbank Baden-Württemberg (LBBW). Il responsabile del progetto Wiesbauer, Marco Wilhelm, spiega perché: “L’area dietro la banca non è accessibile direttamente ai veicoli pesanti, poiché la strada di accesso ufficiale passa attraverso un ponte con un limite di 30 tonnellate e di conseguenza non è progettato per sopportare il peso di veicoli con masse eccezionali”.

Ciò significava che si doveva trovare un percorso alternativo per la gru e per i rimorchi a pianale ribassato. Il tunnel privato utilizzato dalla Landesbank Baden-Württemberg e dalla Deutsche Bahn, che ha anche portato alla posizione di installazione per la gru a torre dietro il grattacielo LBBW, era la soluzione più ovvia. Pertanto, uno degli incroci più trafficati di tutta Stoccarda è stato chiuso alle cinque del mattino in modo che la gru, i veicoli di supporto e i rimorchi a pianale ribassato potessero passare attraverso il tunnel in senso contrario alla direzione del traffico.

Altezza del gancio di 104 metri con braccio mobile

Una volta giunti in cantiere, è arrivato il momento per la Demag AC 500-8 di sfoggiare la propria facilità di montaggio: il team ha impiegati appena 6 ore per installare l’autogrù con una configurazione WIHI-SSL 60 °, un braccio telescopico di 51,80 metri, un secondo braccio a virata mobile da 66 metri e 120 tonnellate di contrappeso. Tale configurazione ha permesso all’AC 500-8 di raggiungere l’altezza del gancio richiesta di oltre 104 metri e di sollevare i componenti della gru a torre che pesavano fino a 13,5 tonnellate l’uno, con un raggio di 43 metri.

Related posts