sab | 15 | dicembre | 2018

Leaderboard banner 728×90
UNA NUOVA 500 T PER STEIL

UNA NUOVA 500 T PER STEIL

Steil Kranarbeiten, con sede a Trier, ha preso in consegna la sua nuova autogrù Liebherr LTM 1500-8.1. Mobilità eccezionale, un braccio telescopico di 84 metri e miglioramenti continui apportati al rinomato modello di autogrù sono stati i motivi principali alla base della decisione di acquisto.

Per il suo primo impiego, la nuova autogrù Liebherr da 500 tonnellate ha lavorato in coppia con un’altra LTM 1500-8.1 di Steil per completare un sollevamento in tandem di una turbina a gas da 185 tonnellate in Lussemburgo

.UNA NUOVA 500 T PER STEIL - Sollevare -  - News 1

Con l’acquisto della nuova LTM 1500-8.1 Steil Kranarbeiten conferma la propria fiducia in una autogrù Liebherr moderna e al contempo testata nel tempo: Liebherr ha infatti presentato per la prima volta questa autogrù da 500 tonnellate al Bauma nel 1998.

Stephan Fleischmann, Marketing Manager presso Steil ha dichiarato: “Il design dell’autogrù è maturo, ma allo stesso tempo Liebherr aggiunge continuamente miglioramenti tecnologici e aggiornamenti per garantire che rimanga aggiornato.” Steil ha già avuto molte esperienze positive con questo modello di autogrù dato che la nuova da 500 tonnellate sostituirà un LTM 1500-8.1 della flotta aziendale. In effetti, Steil ha un’ autogrù Liebherr da 500 tonnellate nella sua flotta da dieci anni.

“Uno dei principali aspetti positivi delle autogrù Liebherr è la buona mobilità su strada e in cantiere: abbiamo ordinato il modello da 500 tonnellate con l’opzione braccio telescopico rimovibile che, grazie ai suoi carichi ridotti sull’assale, fa ottenere i permessi di circolazione con più facilità. Utilizzeremo principalmente la LTM 1500-8.1 in sollevamenti industriali, ma anche per il repowering nel settore eolico” ha dichiarato Fleischmann.

Un altro punto che ha portato Steel all’acquisto è stato il braccio telescopico di 84 metri. Steil ha ordinato in aggiunta alla versione da 50 metri. “La sezione da 3,5 metri per il braccio mobile è un’altra caratteristica importante per noi, che ci consente di ottenere eccellenti valori di capacità di sollevamento nelle lunghezze intermedie” ha spiegato Fleischmann.

Related posts