• Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


sabato, 1 Ottobre 2022

GLI SBRACCI FORMIDABILI DI GENIE PER IL TERMOVALORIZZATORE

Must read

A Verona la kermesse della pietra naturale

E' in pieno svolgimento alla Fiera di Verona la 56ª edizione di Marmomac, la manifestazione di riferimento per l’intera filiera lapidea mondiale,...

L’Industry Tour di Manitou ha fatto tappa in Italia

Manitou ha organizzato nel corso di questo 2022 il primo Industry Tour della sua storia. Si tratta di un evento itinerante che...

Il premio Industria Felix all’eccellenza industriale di CMC

Giovedì scorso, 22 settembre, l'amministratore delegato di CMC, Michele Moretti, ha ritirato il 44° premio Industria Felix, riconoscimento solenne conferito al costruttore...

Easy Lift, trasferta in Spagna per un top di gamma da premio

Nel settembre radioso di Easy Lift, va segnalata anche la selezione per i Premios Elevación organizzati dalla rivista spagnola Movicarga (con cerimonia...

Genie mette in campo sbraccio e precisione formidabili per la realizzazione di uno spettacolare termovalorizzatore in Danimarca.

Amager Bakke è un impianto di termovalorizzazione all’avanguardia attualmente in fase di costruzione a Copenhagen che sostituirà il precedente impianto, in attività già da 45 anni, che sorge in prossimità e sarà demolito una volta completata la nuova struttura. Quando aprirà i battenti nel 2017, Amager Bakke sarà in grado di riciclare le 400.000 tonnellate all’anno di rifiuti offrendo elettricità e riscaldamento per 170.000 famiglie. Oltre a trasformare i rifiuti in risorse preziose, la struttura metterà a disposizione per uso ricreativo una pista da sci che scenderà dagli 85 m di altezza del tetto fino a livello della strada.

2016-06-08 Amager Bakke Copenhagen, Denmark Photo: Jaakko Jaskari

Ciò che colpisce di più l’occhio di astanti e passanti, tuttavia, è il singolare rivestimento finestrato in pannelli di alluminio simili a mattoni che copre tutti i 26.000 mq di superficie esterna dell’edificio, rivestimento progettato, realizzato e installato dall’azienda specializzata in facciate Sipral,con sede nella Repubblica Ceca. Per garantire il completamento dei lavori entro gli stretti tempi assegnati, Sipral ha utilizzato tre bracci Genie, scegliendoli per le loro caratteristiche di sbraccio, precisione e capacità di sollevamento in sicurezza per le operazioni in quota.

“Per rispettare una serie di vincoli associati alle enormi dimensioni dello stabilimento e alla sua particolare struttura, nonché per agevolare l’installazione della sua complessa facciata, ci siamo rivolti a Kranpunkten, un importante noleggiatore scandinavo che offre un’ampia gamma di macchinari per il sollevamento e garantisce elevati standard di servizio con grande attenzione per la sicurezza” ha spiegato Michal Prokop, responsabile del progetto per Sipral. Il noleggiatore ha consigliato di utilizzare tre bracci Genie: un braccio telescopico Genie SX-180, che offre un altezza di lavoro massima di 57 m e uno sbraccio di 24,4 m, e due bracci articolati Genie Z™-135/70, che mettono a disposizione un’altezza di lavoro massima di 43 m, uno sbraccio orizzontale massimo di 18,03 m e una straordinaria altezza di scavalcamento di 23,01 m.

Poiché all’interno della struttura erano già stati installati enormi serbatoi e posati chilometri di tubature, Sipral ha dovuto installare i componenti della facciata dall’esterno dell’edificio. “Oltre a tenere conto della singolare architettura della costruzione, in cui nessuna delle pareti è diritta e l’inclinazione del tetto varia da 14° a 20°, per i lavori all’esterno abbiamo dovuto fare i conti anche con le condizioni meteo, che in Danimarca possono essere molto rigide e ventose in particolare durante l’inverno”, racconta Prokop. Inoltre, “Come conseguenza dei ritardi causati da interruzioni nella costruzione della struttura, a due terzi del lavoro ci siamo accorsi che restavano solo otto mesi per completare la facciata entro i tempi di consegna previsti.”

Per affrontare queste sfide, Sipral si è affidata a un’esclusiva combinazione di sei ponteggi elettrici e due sistemi di paranchi monorotaia realizzati apposta, utilizzati assieme ai tre bracci Genie. Azionati e controllati dal terra e dal tetto, la combinazione di macchine ha permesso di sollevare, abbassare e fissare in posizione sulla facciata il primo strato di sezioni da 1,5 t di rivestimento termico, acustico e impermeabile. L’operazione è stata seguita dalla seconda e ultima fase del processo: il posizionamento e l’installazione dello strato esterno decorativo, costituito da 3.250 cassette di alluminio in stile mattoni del peso di 80 kg ciascuna.

Per progredire con rapidità e completare il lavoro in tempo, Sipral sapeva di dover mettere a disposizione dei suoi addetti una soluzione di sollevamento efficiente e affidabile. “Amager Bakke è una struttura estremamente complessa e di dimensioni enormi”, commenta Prokop. “I bracci Genie hanno avuto un ruolo chiave offrendo alla nostra squadra funzionalità di sollevamento ad alta precisione e di posizionamento uniforme su tutti i lati e le angolazioni della facciata, nonché la facilità di utilizzo e la stabilità necessarie a garantire la massima sicurezza.”

amager_bakke_4_sx-180_low_resDotati dello stesso collaudato design Genie X-Chassis che conferisce alle piattaforme Genie la loro straordinaria stabilità ad altezze estreme e le compatte dimensioni per il trasporto, i bracci Genie SX-180 e Genie Z-135/70 sono rimasti nel cantiere per circa un anno. “Le caratteristiche comuni dei sistemi di comando a joystick delle diverse macchine, oltre a contribuire alla semplicità, alla precisione e alla fluidità dei movimenti, ha permesso ai nostri operatori di lavorare con sicurezza ed efficienza con tutti i modelli di macchina che si trovavano a utilizzare, mantenendo un ritmo costante anche in condizioni di vento relativamente forte”, ha osservato Prokop.

Durante le operazioni di scavalcamento, grazie all’estensione uniforme e continua delle tre sezioni dei bracci articolati e al jib verticale con 110° di rotazione e estensione del jib telescopico Jib-Extend™ da 3,66 a 6,10 m, “La precisione e la facilità di utilizzo delle piattaforme articolate Genie Z-135/70 si sono rivelate essenziali per accedere alle aree più difficili da raggiungere”, commenta ancora Prokop.

Il braccio Genie SX-180 ha permesso di eseguire con facilità le operazioni ad altezze estreme fino a 57 m, grazie alla spaziosa piattaforma da 2,44 m e 340 kg di capacità di carico, che offre anche 160° di rotazione della piattaforma e 360° di rotazione continua della torretta e spazio sufficiente per due persone e relativi attrezzi. La velocità delle funzioni telescopiche, che consentono di raggiungere l’altezza massima in soli cinque minuti, è stata a sua volta un fattore chiave che ha permesso di risparmiare tempo durante i lavori.

2016-06-08 Amager Bakke Copenhagen, Denmark Photo: Tony Linkold


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

In Primo Piano

A Verona la kermesse della pietra naturale

E' in pieno svolgimento alla Fiera di Verona la 56ª edizione di Marmomac, la manifestazione di riferimento per l’intera filiera lapidea mondiale,...

L’Industry Tour di Manitou ha fatto tappa in Italia

Manitou ha organizzato nel corso di questo 2022 il primo Industry Tour della sua storia. Si tratta di un evento itinerante che...

Il premio Industria Felix all’eccellenza industriale di CMC

Giovedì scorso, 22 settembre, l'amministratore delegato di CMC, Michele Moretti, ha ritirato il 44° premio Industria Felix, riconoscimento solenne conferito al costruttore...

Latest article

A Verona la kermesse della pietra naturale

E' in pieno svolgimento alla Fiera di Verona la 56ª edizione di Marmomac, la manifestazione di riferimento per l’intera filiera lapidea mondiale,...

L’Industry Tour di Manitou ha fatto tappa in Italia

Manitou ha organizzato nel corso di questo 2022 il primo Industry Tour della sua storia. Si tratta di un evento itinerante che...

Il premio Industria Felix all’eccellenza industriale di CMC

Giovedì scorso, 22 settembre, l'amministratore delegato di CMC, Michele Moretti, ha ritirato il 44° premio Industria Felix, riconoscimento solenne conferito al costruttore...

More articles

IAA, ad Hannover la visione di Scania

. All'esordio il trattore elettrico a batterie per le applicazioni di trasporto regionale;. Tutte le soluzioni Scania, dai motori ai bus, dai...

Tutto il Bauma di Multitel Pagliero

L’edizione 2022 del Bauma sarà un appuntamento importante per Multitel Pagliero, che si presenta in forze a Monaco, sia per quanto riguarda...

Merlo Group, piano industriale 2022-2025 elettrico e sostenibile

L'obiettivo è superare i 10 mila sollevatori telescopici all'anno e sviluppare sempre più nuove macchine caratterizzate da zero consumi di carburante, zero...

Tag