• Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -



mercoledì, 25 Maggio 2022

Pensata per il futuro: la nuova autogrù Liebherr LTM 1110-5.2

Must read

Goldhofer, capolavoro combinato in Texas con Mammoet

Mammoet è stato incaricato di trasportare un gruppo di sette reattori per raffineria da Houston a un impianto da etilene alchilato a...

Haulotte, esordio nelle basse quote

Nel segmento Low-Level Access, con sette nuovi modelli progettati per l’utilizzo negli interni con un solo operatore. Soluzione ottimale per lavori fino...

Ritorna in Europa l’articolata Z-45/25J RT di Genie

Genie annuncia il ritorno della piattaforma a braccio articolato Z-45/25J RTsui mercati dell'Europa e di Medio Oriente, Africa e India. Un best-seller...

Il Chorus Life di Bergamo nasce tra le braccia di Potain

A Bergamo, nel Nord Italia, il Gruppo Costim, holding industriale attiva nella filiera del real estate, sta trasformando una ex area industriale...

L’autogrù Liebherr LTM 1110-5.1 si evolve nel modello LTM 1110-5.2 grazie a 3 nuovissime caratteristiche: il controllo della gru, la cabina e il cambio. Presentata in anteprima al Bauma 2019, la generazione 5.2 sarà caratterizzata dalla nuova cabina, anch’essa presentata allora come prototipo, dal nuovo sistema di controllo Liebherr LICCON3 e dal cambio ZF TraXon DynamicPerform, anch’esso già preannunciato a Monaco. Una novità è rappresentata dalla frizione a dischi multipli raffreddata a olio, che è stata sottoposta a test intensivi ed è ora pronta per la produzione di serie. La nuova LTM 1110-5.2 combina quindi i vecchi pregi con innovazioni all’avanguardia per sicurezza e comfort maggiori. Oltre a queste innovazioni, Liebherr introduce nella produzione di serie un design completamente nuovo, pionieristico per le gru tuttoterreno.

Sistema di Controllo LICCON3
La terza generazione del controllo LICCON (Liebherr Computed Control) si basa su un funzionamento collaudato, ma con un software e un linguaggio di programmazione completamente nuovi, nonché un bus dati più veloce, una memoria significativamente maggiore e prestazioni del computer superiori.

Nikolaus Münch, responsabile del reparto controllo alla Liebherr di Ehingen, spiega: “Quando abbiamo sviluppato il nuovo sistema di controllo, era importante per noi che gli operatori che hanno familiarità con le gru mobili Liebherr potessero acquisire rapidamente e senza alcun problema familiarità anche con il nuovo sistema di controllo. Allo stesso tempo, dobbiamo essere pronti per il futuro, poiché i progressi nel campo della microelettronica sono immensi. Applicazioni complesse come VarioBase®, che richiedono dati ad alte prestazioni, saranno sviluppate più frequentemente in futuro. È qui che l’attuale sistema di controllo LICCON2 mostra i suoi limiti.”

La somiglianza al precedente sistema di controllo è molto ampia. Sono stati adottati componenti hardware collaudati come il terminale di controllo remoto BTT. La funzione touch sul nuovo grande display nella cabina sulla torretta ha reso il controllo ancora più semplice e comodo. La visualizzazione dei parametri è stata rivista e semplificata. Inoltre, le gru LICCON3 sono predisposte di serie per la telemetria e il sistema di gestione della flotta. In futuro, l’utilizzatore sarà in grado di visualizzare e valutare tutti i dati rilevanti attraverso il portale clienti MyLiebherr.

Cabina dal design premiato
Liebherr ha sviluppato il design moderno della nuova cabina, premiato con il prestigioso riconoscimento American GOOD DESIGN®award 2020 nella categoria “Transportation”, in collaborazione con il designer Jürgen R. Schmid della Design Tech di Ammerbuch (Germania).

Liebherr aveva già presentato la nuova cabina al Bauma 2019 per ricevere i primi feedback dai clienti. Molti suggerimenti potevano per la prima volta essere implementati per l’avvio della produzione in serie. Grazie a questa potente sinergia, Liebherr sta introducendo la nuova cabina contemporaneamente al sistema di controllo LICCON3. Il design moderno è caratterizzato da materiali di alta qualità e da un design senza tempo e apportando miglioramenti significativi per l’operatore. Questi includono il nuovo volante multifunzione, le tendine parasole laterali sullo sportello del conducente, la strumentazione e la consolle dei pulsanti migliorate e i nuovi display.
Un ulteriore comfort è fornito da opzioni come l’apertura centralizzata con telecomando, il frigo box e il monitoraggio della pressione degli pneumatici.
Un sistema di riscaldamento e di condizionamento automatico rinnovato e moderno nella cabina di guida e nella cabina della gru offre un elevato livello di comfort. Inoltre, un sensore rileva l’aumento della radiazione solare e regola automaticamente la funzione di riscaldamento. Oltre alla radio di serie con sistema vivavoce, è disponibile come optional una radio a doppio DIN con funzioni estese.

Nikolaus Münch cita i dispositivi di illuminazione rinnovati come un altro punto di forza: “La tecnologia LED si distingue chiaramente per la sua lunga durata. Molte più ore di esercizio e migliore illuminazione”. L’illuminazione per la cabina della torretta, la torretta, la parte posteriore del carro, i fari anteriori e il braccio telescopico nonché i falconi sono ottimizzati e adesso sono tutti dotati di lampade a LED.

Trasmissione ZF TraXon DynamicPerform
L’innovativo concetto di frizione DynamicPerform offre un avviamento e una manovrabilità praticamente esenti da usura per il cambio modulare ZF TraXon, senza surriscaldamento. Il nuovo sistema trasmette la potenza del motore attraverso un pacco di dischi raffreddati a olio che funziona a bagno d’olio. Il calore da attrito che si genera durante il processo di avviamento viene trasmesso all’olio e dissipato dal sistema di raffreddamento del veicolo attraverso uno scambiatore di calore olio/acqua. Dato il maggiore consumo di energia e potenza, grazie a un modello di calcolo, è possibile una manovrabilità durevole e praticamente senza usura. Un sistema di protezione della frizione così implementata previene il surriscaldamento della stessa e la conseguente maggiore usura o distruzione della frizione in casi di carico estremo. Tutto ciò previene i tempi di inattività e aiuta a prolungare significativamente la vita utile del cambio. I clienti beneficiano così di una maggiore efficienza e di minori costi di manutenzione, mentre gli operatori possono contare su una frizione facilmente dosabile.

Liebherr è stata partner di ZF per lo sviluppo del TraXon DynamicPerform e la sua integrazione nella trasmissione delle gru mobili. Josef Schick, responsabile del reparto prove della Liebherr di Ehingen, riferisce: “Grazie alla stretta collaborazione con ZF e a una intensa fase di test, la nuova versione di trasmissione è ora pronta per la produzione in serie. La capacità di raffreddamento del sistema DynamicPerform è stata ancora una volta notevolmente aumentata ottimizzando diversi componenti
hardware. Inoltre, è stato perfezionato il modello per il calcolo della temperatura dei dischi. I test sul veicolo nella camera fredda fino a meno 40 gradi confermano che DynamicPerform ora funziona molto bene anche a temperature estremamente basse.

Inizialmente, Liebherr equipaggerà le autogru a 5 assi col sistema DynamicPerform in maniera progressiva. Per le gru mobili con sei assi e più, Liebherr continuerà a utilizzare la trasmissione ZF a 12 velocità TraXon Torque con convertitore di coppia, che offre non solo una manovrabilità priva di usura, ma anche un aumento della coppia.


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


In Primo Piano

Goldhofer, capolavoro combinato in Texas con Mammoet

Mammoet è stato incaricato di trasportare un gruppo di sette reattori per raffineria da Houston a un impianto da etilene alchilato a...

Haulotte, esordio nelle basse quote

Nel segmento Low-Level Access, con sette nuovi modelli progettati per l’utilizzo negli interni con un solo operatore. Soluzione ottimale per lavori fino...

Ritorna in Europa l’articolata Z-45/25J RT di Genie

Genie annuncia il ritorno della piattaforma a braccio articolato Z-45/25J RTsui mercati dell'Europa e di Medio Oriente, Africa e India. Un best-seller...

Latest article

Goldhofer, capolavoro combinato in Texas con Mammoet

Mammoet è stato incaricato di trasportare un gruppo di sette reattori per raffineria da Houston a un impianto da etilene alchilato a...

Haulotte, esordio nelle basse quote

Nel segmento Low-Level Access, con sette nuovi modelli progettati per l’utilizzo negli interni con un solo operatore. Soluzione ottimale per lavori fino...

Ritorna in Europa l’articolata Z-45/25J RT di Genie

Genie annuncia il ritorno della piattaforma a braccio articolato Z-45/25J RTsui mercati dell'Europa e di Medio Oriente, Africa e India. Un best-seller...

More articles

Mobilità totale con il nuovo 817 Electro Battery di Sennebogen

Una tecnologia utile, finalmente, non solo per un abbattimento totale di CO2, ma anche per la massima flessibilità. Il nuovo movimentatore 817...

Pilosio, autosollevante con leggerezza in piazza San Marco

Dei cantieri in cui la Nuova Pilosio ha montato un ponteggio elettrico, uno dei più prestigiosi è senz’altro quello della facciata delle...

Nuova Serie F di CMC, ancora più forte, moderna, funzionale

Vertikal Days 2022 d'eccezione per CMC, che a Peterborough ha lanciato la nuova serie F di PLE ragno cingolate. Dopo tre anni...

Tag