mar | 17 | ottobre | 2017

Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
PANAMA: UNA SFIDA TITANICA CON UN CUORE ITALIANO

PANAMA: UNA SFIDA TITANICA CON UN CUORE ITALIANO

E’stato completato di recente il trasferimento, da parte della divisione Industrial Projects della GEODIS WILSON ITALIA, delle 16 paratoie (Lock Gates) destinate al progetto di espansione in corso del canale di Panama, un’opera di dimensioni “faraoniche” che raddoppierà entro il 2016 la capacità di transito del canale, permettendo il passaggio (fino a oggi impossibile) delle navi denominate Post Panamax, con una capacità sino a 12.000 TEUs , una lunghezza di 366 metri, una larghezza di 49 metri, un pescaggio di 15 metri. Del consorzio delle imprese incaricate della costruzione fa parte l’italiana SALINI-IMPREGILO, coinvolta nella messa in opera del terzo set di chiuse del canale. Il trasferimento delle porte ha richiesto alla GEODIS WILSON 4 viaggi transoceanici, ognuno della durata di 22 giorni, per portare a termine la spedizione degli enormi manufatti dagli stabilimenti CIMOLAI di S. Giorgio di Nogaro (Udine) fino al cantiere di Panama, transitando per il Porto di Trieste. La INDUSTRIE COMETTO ci ha inviato un impressionante video che illustra la movimentazione delle paratoie che hanno dimensioni da record: 37 metri di altezza, 58 m di lunghezza e 10 metri di profondità (peso: 4.000 tonnellate), utilizzando i trasportatori semoventi elettronici modulari COMETTO tipo MSPE Evo2. La distanza del percoso da coprire con i semoventi Cometto MSPE Evo2 era di 3,5 km per una pendenza max. dell’8%. Queste sofisticate macchine, dotate della massima portata disponibile sul mercato nelle configurazioni con interasse 1400mm (60 ton/linea d’asse con lunghezza e ingombro del convoglio più ridotte possibile), hanno un controllo elettronico di pilotaggio su ogni assale motorizzato che garantisce movimenti più fluidi, perfetta sincronizzazione tra 2 convogli a distanza e aumento della precisione con possibilità di spostamento a velocità ancora più ridotte nella modalità “inching” ( fino a 3 mm/s). Siamo veramente orgogliosi di mostrare queste immagini che testimoniano, ancora una volta, come l’indiscusso “know-how” tecnologico, la professionalità, l’esperienza a livello mondiale e la creatività a tutti i livelli delle aziende italiane, non siano soltanto “pizza e mandolino”…. Si tratta del nostro vero patrimonio nazionale.

Related posts