ven | 22 | novembre | 2019

Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
A GAETA LA PRIMA DEMAG DELL’ERA TADANO IN ITALIA. L’AC 300-6 ENTRA NELLA FLOTTA DI OFFSHORE CN

A GAETA LA PRIMA DEMAG DELL’ERA TADANO IN ITALIA. L’AC 300-6 ENTRA NELLA FLOTTA DI OFFSHORE CN

“Ad essere sinceri, stavamo davvero pensando di acquistare una gru a cinque assi in origine” afferma soddisfatto e ancora felicemente stupito Roberto Buonomo, proprietario della società italiana Offshore CN di Gaeta, mentre accoglie nella flotta aziendale la nuova Demag AC 300-6, ritirandola a Zweibrücken in compagnia dell’intera famiglia. La scelta di questa prodigiosa autogrù a sei assi è dovuta alla capacità di osservazione e analisi del gruista Enzo Ferraiuolo, che di notte se la sognava proprio una Demag AC 300-6 e ha deciso di insistere per l’acquisto con lo stesso Buonomo. Accotentato! La “gru dei sogni” è stata consegnata dal team italiano di Demag (con Bruno Angaroni e Francesco Muratori in prima linea, insieme al compagno di squadra tedesco Oliver Noé).
I sogni comunque, prima di realizzarsi (con l’acquisto della Demag AC 300-6) si sono confrontati in modo approfondito con la realtà effettiva. “Realizziamo motoscafi di alta qualità e abbiamo bisogno di un gru capace principalmente per il carico – spiega Roberto Buonomo – Per trovare la macchina ideale per questo compito, ho avviato lunghe disamine con specialisti del sollevamento, realizzando diversi raffronti di prodotto. La scelta è caduta sulla Demag AC 300-6 che si è rivelata proprio la migliore nelle relativa categoria di portata. L’elemento che mi ha davvero convinto all’acquisto della AC 300-6 è il fatto che può gestire molti lavori come un’autentica gru taxi senza la necessità di una squadra addetta all’allestimento sul campo; il sistema di controllo IC-1 Plus consente alla macchina di affrontare tiri che vanno oltre la capacità specifica di qualsiasi altra gru della stessa classe”. Design compatto e maneggevolezza hanno costituito altrettanti dettagli importanti per la scelta – lo spazio disponibile durante il sollevamento di motoscafi è spesso estremamente limitato. Inoltre, il modello Demag AC 300-6  ha convinto Buonomo anche per il rapporto qualità-prezzo della macchina. Una gru che sarà in grado di gestire la maggior parte dei sollevamenti senza la necessità di contrappesi aggiuntivi, con costi di trasporto abbattuti, è un vero toccasana per l’economia aziendale. L’entusiasmo di Roberto Buonomo per la Demag AC 300-6 ha contagiato anche la consorte, che ha voluto conduce per prima la nuova sei assi per un giro inaugurale nella sede di Zweibrücken.

Related posts