dom | 05 | luglio | 2020

Leaderboard banner 728×90
Leaderboard banner 728×90
LA GENIE Z-45 XTRA CAPACITY (XC) VINCE ANCHE IN ANTARTIDE

LA GENIE Z-45 XTRA CAPACITY (XC) VINCE ANCHE IN ANTARTIDE

Nel continente più alto, secco, freddo e ventoso della Terra, l’Antartide, i progetti di costruzione sono una sfida straordinaria che impone l’utilizzo di macchinari robusti e affidabili. Il modo in cui il distributore autorizzato Genie HDW, con sede nei Paesi Bassi, è intervenuto, è stato quello di fornire al suo cliente Royal BAM Group (BAM) una piattaforma semovente articolata Genie Z-45 Xtra Capacity (XC) adattata su misura per supportare le esigenze del British Antarctica Survey (BAS) e dei partner NERC, SWECO e Rambol, impegnati in una missione di ricerca che proseguirà per un periodo da sette a dieci anni.

Consegnata in Antartide nel gennaio 2019, la piattaforma articolata Genie Z-45 XC rimarrà sul posto per cinque anni in ausilio a un’ampio spettro di applicazioni. Tra queste, in particolare, l’ampliamento delle strutture di ormeggio per la nuova nave polare RRS Sir David Attenborough, il radicale processo di ammodernamento della stazione di ricerca Rothera – il più importante hub antartico del Regno Unito – e il miglioramento delle strutture e delle condizioni di lavoro presso altre stazioni di ricerca BAS della zona.
Mentre la ricerca nella stazione continua tutto l’anno, anche a -60° C (-91° F), a causa del vento e del freddo estremo il lavoro con le macchine può avvenire solo durante l’estate, da ottobre a febbraio, quando le temperature salgono a -15° C (-59° F) diventando relativamente sopportabili. In qualità di clienti HDW di lunga data, BAM si è affidata alla raccomandazione dei suoi partner per l’adozione della piattaforma articolata Genie Z-45 XC. Come spiega Wilco Donkersloot, responsabile clienti di HDW, “la piattaforma Genie Z-45 XC combina i vantaggi delle prestazioni su terreni fuoristrada e delle maggiori capacità di sollevamento, consentendo a due persone di avere più materiali e attrezzi in cesta. Si tratta di un forte vantaggio in termini di produttività che ha reso questo modello perfetto per il compito previsto, essendo una missione in cui il lavoro può essere svolto solo per cinque mesi all’anno. Naturalmente, l’unità ha richiesto una serie di modifiche per adattarsi alle condizioni estreme dell’Antartide. Tra l’altro, abbiamo scelto una batteria al gel che è più resistente alle temperature di congelamento e ha una durata maggiore. Il pacco batteria standard è stato sostituito da una batteria più potente che abbiamo collegato a un caricabatterie che è in grado di conservare sempre massima potenza al powerpack. Abbiamo anche installato un sistema di riscaldamento a 110 V per la coppa dell’olio e per il serbatoio idraulico così da mantenere l’olio motore e l’olio idraulico alle giuste temperature”.
Nel corso della sua missione quinquennale, la piattaforma a braccio Genie Z-45 XC lavorerà duramente, con un totale stimato di circa 2.000 ore di funzionamento. “Pensando con lungimiranza, abbiamo fatto in modo che BAM disponesse di un’ampia dotazione di parti di ricambio per la manutenzione e di componenti che saranno utili al momento opportuno per riparare guasti importanti – conferma Donkersloot – La macchina è stata consegnata poco più di un anno fa, quindi è ancora presto stilare report, e le comunicazioni con la stazione di ricerca sono a dir poco difficili. Tuttavia, per il momento, siamo lieti di poter dire che l’ultima notizia che abbiamo avuto da BAM è che la loro piattaforma Genie Z-45 XC sta funzionando in modo affidabile e il lavoro procede come previsto”.
Con un’altezza massima di lavoro di 15,87  m, uno sbraccio orizzontale massimo di 7,55 m e un’altezza di scavalco di 7 m, la piattaforma Genie Z-45 XC è la versione in aggiornamento Xtra Capacity (XC) del best-seller a propulsione diesel Genie Z-45/25 J RT per terreni fuoristrada. Grazie al suo design a doppia area di lavoro e alla capacità di sollevamento di 300 kg senza restrizioni e 454 kg con restrizioni, questa macchina offre la possibilità di sollevare due persone con i loro attrezzi e materiali in cesta, aumentando la produttività su una vasta gamma di applicazioni per il sollevamento di carichi più pesanti nei cantieri edili e industriali.

Related posts