• [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie]

  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie]

  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

giovedì, 28 Ottobre 2021

40 anni di CTE, simbolo dell’Italia in quota

Must read

Macchine per le costruzioni, cresce il mercato italiano. Congiuntura più che positiva

Unacea lo ha dichiarato a lettere cubitali, con dati alla mano, proprio alla vigilia della fiera Ecomondo 2021. Nei primi nove mesi...

E-Worker, il prodigio full electric Merlo accende anche Eima 2021

Finalmente dal vivo, in esposizione, simbolo della nuova Generazione Zero (in termini di emissioni, rumorosità, consumi di combustibile) di Merlo. A Eima...

Due Grove rivoluzionarie (più una). Evento-novità a Wilhelmshaven

Due nuove autogrù multistrada arrivano sul palcoscenico del noleggio internazionale. Si tratta della coppia di modelli Grove presentati da Manitowoc Crane Group...

OneTadano, l’integrazione diventa un grande progetto

Nella primavera del 2021 Tadano ha annunciato che, nell'ambito della strategia OneTadano, in futuro tutte le gru del suo gruppo sarebbero state...

L’anno del quarantennale può ben costituire una ricorrenza di buon augurio per un 2021 di ottimismo e ripresa. Il regalo di questo evento importante ce lo fa CTE, costruttore di lungo corso e dai successi altrettanto autorevoli nel settore delle piattaforme aeree. Nata nel 1981 dall’incontro del sodalizio di imprenditori formato da Lorenzo Cipriani, Mauro Potrich e Gianfranco Cipriani – specialisti nel settore delle manutenzioni ambientali e industriali – con due imprenditori esperienti nel settore del movimento terra e del sollevamento come Giampaolo Piovan e Paolo Pege, CTE fin dalla fondazione si è mostrata sempre attenta alle necessità di un pubblico di clienti che cercava di migliorare il proprio lavoro secondo principi di sicurezza operativa che tutelassero il personale in cantiere.

A 40 anni di distanza, la scommessa comune di CTE e dei suoi clienti è stata vinta su molti fronti, in primis su quello dell’innovazione e della ricerca di soluzioni tecniche all’avanguardia, concretizzate nell’upgrade della gamma di piattaforme autocarrate a braccio articolato e telescopico (Zed e B-Lift) e della serie di ragni cingolati (Traccess). Frutto di questa attenzione allo sviluppo delle più recenti evoluzioni del settore è il sistema S3 EVO, la più avanzata tecnologia di gestione in tempo reale delle prestazioni delle piattaforme aeree. Una dinamica che offre all’operatore un’esperienza di utilizzo in piena sintonia con la filosofia CTE “Work Becomes Easy“.

Le tappe di una grande avventura
Sul finire degli anni Settanta l’edilizia era in pieno fermento e il lavoro in quota veniva eseguito quasi esclusivamente con semplici ponteggi, con notevoli limitazioni in termini di sicurezza e prestazioni. Diventa forte quindi il bisogno di innovare i moduli di intervento: arrivano sul mercato le prime piattaforme aeree semoventi. Da qui parte tutto, si concretizzano le idee e i progetti dei costruttori e si formano le basi per una nuova realtà imprenditoriale che fa da apripista per un settore fondamentale nel futuro dei cantieri. Il 10 febbraio 1981 nasce CTE, acronimo originario di Compagnia Trentina Elevatori, realtà dedicata inizialmente al noleggio e alla vendita di piattaforme aeree prodotte da diversi produttori nazionali e internazionali. Il primo capitolo fondamentale nella storia dell’azienda riguarda l’importante accordo di distribuzione esclusiva per l’Italia con Genie Industries, siglato nel 1987.

Nel 1996, il primo grande cambiamento: al noleggio e alla distribuzione si affianca finalmente la produzione in proprio di piattaforme aeree. Viene presentata sul mercato la rivoluzionaria PLE autocarrata Z 20, caratterizzata da un braccio articolato a pantografo innovativo, fiore all’occhiello della produzione CTE per gli anni a venire e punto di riferimento per la concorrenza locale ed europea.
Negli anni Novanta nascono, grazie alla compartecipazione di CTE, le consociate Elevateur (a Napoli), Tecnoalt (Roma), Sicel (Catania), specializzate sempre nel noleggio e nella vendita di piattaforme aeree.
All’espansione nazionale proficua, con una fitta rete di officine autorizzate, segue l’approdo all’estero con la fcreazione di CTE France e CTE UK, rispettivamente nel 1992 e nel 2002.

Nel 2002 CTE diventa centro di formazione Ipaf (International Powered Access Federation), continuando negli anni seguenti una costante e florida collaborazione con l’associazione internazionale dedicata alla formazione e alla sicurezza nel lavoro in quota. Lo spirito di internazionalizzazione e la spinta alla diversificazione di prodotto continua nel 2005 con l’acquisizione di Effer, nota realtà produttiva di gru su autocarro e gru marine (oggi parte del gruppo Hiab-Cargotec), e di Bizzocchi, produttore di piattaforme aeree a braccio telescopico e antincendio.

Nel luglio del 2016 CTE crea una joint venture per il settore delle piattaforme antincendio e di salvataggio con il gruppo Rosenbauer International AG, leader mondiale del settore, e fonda la Rosenbauer Rovereto Srl, una società che si occupa di realizzare una linea di piattaforme antincendio e water tower (prodotte e commercializzate da CTE fino ad anni recenti con il marchio B-Fire).

Nel corso della sua lunga vicenda industriale, CTE ha ricevuto numerosi premi da enti e fiere nazionali e internazionali per novità di prodotto e per particolari tecnologie sviluppate a miglioramento della sicurezza sul lavoro e dell’operatività in quota.

Un gruppo fondato sulle persone
Le organizzazioni sono identificate sempre dalle persone che le compongono. Credendo profondamente in questo pensiero, nel 2017 CTE ha conseguito la certificazione Family Audit – istituita dalla Provincia Autonoma di Trento con l’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili – con l’obiettivo di conciliare famiglia e lavoro nella vita quotidiana dei dipendenti. Tra le prime aziende del settore metalmeccanico ad aver intrapreso questo percorso, in prevalenza conseguito da aziende appartenenti al settore pubblico, CTE crea valore all’interno e fuori dalle dinamiche lavorative, anche con iniziative di welfare territoriale, intraprese in prima linea come stimolo ed esempio di valorizzazione delle differenze individuali e del cambiamento delle politiche sociali del lavoro.

La parola ai fondatori
Lorenzo Cipriani, CTE Executive Vice President – “Quarant’anni sono certamente una tappa importante e sono stati vissuti con passione. Una passione che ci è stata riconosciuta dal mercato. Forza e determinazione che accomunano tutti noi, i nostri collaboratori e i nostri partner che credono nel valore del proprio lavoro, e soprattutto nel valore del sentirsi parte di uno stesso progetto che pone al centro la soddisfazione dei nostri clienti offrendo loro prodotti e servizi d’eccellenza”.
Giampaolo Piovan, CTE President – “Questo quarantennale non è solo un traguardo, ma una tappa di un percorso storico e industriale nel quale noi di CTE vogliamo essere protagonisti. Avendo sempre chiara la visione da cui siamo partiti, l’esperienza che abbiamo acquisito e la nostra propensione per l’innovazione attraverso l’offerta di nuovi prodotti e servizi per i clienti”.

I numeri di CTE
50 personalizzazioni di prodotto realizzate ogni anno
15.000 piattaforme aeree prodotte fino ad oggi
80 modelli disponibili a catalogo
350 operatori formati ogni anno
5 brevetti
23 officine autorizzate CTE in Italia
Un network di distributori che copre i cinque continenti

  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

  • [titolo] - [nome_sito] -  - [categorie]

In Primo Piano

Macchine per le costruzioni, cresce il mercato italiano. Congiuntura più che positiva

Unacea lo ha dichiarato a lettere cubitali, con dati alla mano, proprio alla vigilia della fiera Ecomondo 2021. Nei primi nove mesi...

E-Worker, il prodigio full electric Merlo accende anche Eima 2021

Finalmente dal vivo, in esposizione, simbolo della nuova Generazione Zero (in termini di emissioni, rumorosità, consumi di combustibile) di Merlo. A Eima...

Due Grove rivoluzionarie (più una). Evento-novità a Wilhelmshaven

Due nuove autogrù multistrada arrivano sul palcoscenico del noleggio internazionale. Si tratta della coppia di modelli Grove presentati da Manitowoc Crane Group...

Latest article

Macchine per le costruzioni, cresce il mercato italiano. Congiuntura più che positiva

Unacea lo ha dichiarato a lettere cubitali, con dati alla mano, proprio alla vigilia della fiera Ecomondo 2021. Nei primi nove mesi...

E-Worker, il prodigio full electric Merlo accende anche Eima 2021

Finalmente dal vivo, in esposizione, simbolo della nuova Generazione Zero (in termini di emissioni, rumorosità, consumi di combustibile) di Merlo. A Eima...

Due Grove rivoluzionarie (più una). Evento-novità a Wilhelmshaven

Due nuove autogrù multistrada arrivano sul palcoscenico del noleggio internazionale. Si tratta della coppia di modelli Grove presentati da Manitowoc Crane Group...

More articles

Dal GIS all’azione (in Fincantieri) il gigante Multitel MJ775

Bastano poche parole per definire il rapporto tra Multitel Pagliero e la Omec di Ancona: lungo, duraturo, improntato alla reciproca fiducia. Più...

La Realtà Aumentata CEM si applica alle scale per traslochi

Direttamente dall'ultimo GIS, arriva il Progetto AR-Realtà Aumentata, sviluppato da CEM insieme a Giovanni Scarangella, marketers che da anni collabora con il gruppo...

FS, la generazione sostenibile di Faresin

Dopo la brillante anteprima online, a beneficio di numerosi spettatori collegati all'evento virtuale, ecco finalmente dal vivo negli spazi dell'Eima di Bologna,...

Tag