• Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


sabato, 28 Gennaio 2023

AUTOVICTOR FA RINASCERE IL PONTE DI ANNONE BRIANZA

Must read

CLS iMation acquisisce Alax e apre la prima filiale in Belgio

Con l’obiettivo di consolidare la presenza sul territorio europeo in qualità di consulente per l’automazione, diffondere i servizi su misura e le...

CTE, rafforzamento strategico in Spagna

Con l’obiettivo di essere maggiormente efficace sul territorio spagnolo, CTE rafforza la propria presenza sia dal punto di vista commerciale sia dal...

Carrelli Heavy Line, avanguardia diesel di Hyundai

Hyundai Material Handling presenta la gamma di carrelli elevatori diesel Heavy Line con una cabina rinnovata, motori Hyundai e Cummins conformi alle...

Grove GMK4100L-2, una gru taxi d’eccezione per la tirolese Engl

Lo specialista austriaco Engl, con sede a Schwoich, in Tirolo - attivo nei settori dell'ingegneria civile e del noleggio di servizio con...

Un altro pezzo di Italia risorge grazie agli uomini e alle macchine di Autovictor. La società piemontese ha progettato e portato a termine la movimentazione ed il sollevamento per il ripristino del ponte di Annone Brianza, lungo la SP49 sormontante la Milano-Lecco SS 36. Il nuovo cavalcavia sarà significativamente intitolato a Claudio Bertini, vittima del crollo avvenuto tre anni fa. La nuova infrastruttura, che ha visto il determinante contributo di Autovictor, è costituita da un’unica campata in acciaio con soletta in calcestruzzo armato, che assicura una luce libera maggiore rispetto al ponte precedente. La struttura sarà dotata di bilance, sensori e telecamere per monitorarlo e verificare il rispetto dei limiti di carico.

Anas ha affidato ad Autovictor le operazioni di trasporto dal punto di costruzione al punto di varo e il relativo sollevamento della nuova travata metallica a sostituzione del ponte crollato. Il nuovo impalcato, che ha un peso di circa 250 t, è stato movimentato utilizzando due carrelli SPMT Scheurle a 4 assi e due carrelli SPMT Scheurle a 6 assi con relative Power Pack Unit. Oltre ai carrelli SPMT, Autovictor ha utilizzato tre autogrù: una Demag AC 300, una Terex Demag AC 500-2 e una Liebherr LTM 1750-9.1. Mentre, a livello di personale, il noleggiatore piemontese ha messo in campo ben 15 persone tra operatori autogrù, operatori carrelli SPMT, autisti e tecnici.
L’intervento è stato studiato, progettato e interamente gestito da Autovictor e dal proprio personale tecnico.
“Ci siamo occupati dello studio di fattibilità e della progettazione del sollevamento”, conferma Alessandro Gino, Chief Operating Officer della società, “optando per l’utilizzo delle macchine telescopiche in quanto sono molto più rapide nelle operazioni di allestimento e disallestimento. Come accade in tutti questi lavori particolarmente delicati abbiamo dovuto affrontare e superare non poche problematiche. Nello specifico, la difficoltà principale che abbiamo incontrato è stata relativa al trasporto. A metà del tragitto è infatti stato necessario sollevare con le autogrù l’impalcato per ruotarlo e permettere il transito dello stesso su una carreggiata stretta, di circa 5 metri. Inoltre, come al solito, abbiamo affrontato un’autentica corsa contro il tempo. Per tutte le operazioni, da inizio montaggio autogrù e carrelli SPMT a fine smontaggio e riapertura della SS 36 (sulla quale si eleva il ponte) abbiamo avuto a disposizione solo 48 ore non stop”.

La struttura, di 44 m di lunghezza, è stata preassemblata a circa 200 m di distanza dal luogo della sua collocazione definitiva, poi spostata e movimentata con i carrelli SPMT. Ruotata trasversalmente è stata sollevata dalle autogrù e fissata alle spalle di sostegno. Per permettere lo svolgimento dei lavori in totale sicurezza la Statale 36, una delle più trafficate arterie dell’area tra Milano e la Valtellina, è stata completamente chiusa al traffico. Gli uomini e le attrezzature di Autovictor non solo hanno dovuto rispettare tempi strettissimi e transitare con il manufatto in strade particolarmente strette, ma si sono trovati a fare i conti con la presenza di numerosi alberi lungo la carreggiata e hanno dovuto lavorare spesso con una pioggia battente. Avversità che però non hanno minimamente rallentato i lavori, anzi la SS 36 è stata riaperta con qualche ora di anticipo rispetto ai tempi previsti.

Al link https://www.youtube.com/watch?v=T4_bEiuZKS0&t=69s  potrete ammirare il video dell’intervento.


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

In Primo Piano

CLS iMation acquisisce Alax e apre la prima filiale in Belgio

Con l’obiettivo di consolidare la presenza sul territorio europeo in qualità di consulente per l’automazione, diffondere i servizi su misura e le...

CTE, rafforzamento strategico in Spagna

Con l’obiettivo di essere maggiormente efficace sul territorio spagnolo, CTE rafforza la propria presenza sia dal punto di vista commerciale sia dal...

Carrelli Heavy Line, avanguardia diesel di Hyundai

Hyundai Material Handling presenta la gamma di carrelli elevatori diesel Heavy Line con una cabina rinnovata, motori Hyundai e Cummins conformi alle...

Latest article

CLS iMation acquisisce Alax e apre la prima filiale in Belgio

Con l’obiettivo di consolidare la presenza sul territorio europeo in qualità di consulente per l’automazione, diffondere i servizi su misura e le...

CTE, rafforzamento strategico in Spagna

Con l’obiettivo di essere maggiormente efficace sul territorio spagnolo, CTE rafforza la propria presenza sia dal punto di vista commerciale sia dal...

Carrelli Heavy Line, avanguardia diesel di Hyundai

Hyundai Material Handling presenta la gamma di carrelli elevatori diesel Heavy Line con una cabina rinnovata, motori Hyundai e Cummins conformi alle...

More articles

Multitel Pagliero sbarca in Sudamerica con FA.RO Italian technology

Il primo sbarco oltreoceano di Multitel Pagliero è stato in Canada, grazie all’accordo firmato nel 2022 con il dealer SOS Location di...

Hydrogen Expo 2023, a Piacenza seconda edizione della fiera “per l’energia del futuro”

Idrogeno sempre più al centro delle politiche energetiche italiane. Il Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza (Pnrr) sbloccherà infatti investimenti complessivi per...

Debutta a Conexpo la tecnologia all’idrogeno di JCB. Si parte dai motori per sollevatori...

JCB presenterà per la prima volta a livello internazionale la sua tecnologia di propulsione all'idrogeno al Conexpo di Las Vegas.

Tag