• Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -



  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

domenica, 26 Giugno 2022

Il Jewel of the Creek di Dubai sorge tra 16 torri Terex

Must read

A Beaune le Journées Du Levage

Il JDL Expo, la mostra francese dedicata alle macchine e attrezzature specializzate per la movimentazione, il lavoro in quota, il trasporto...

Balzo del fatturato 2022 a +30% nel primo semestre per Easy Lift

Primo semestre in crescita per Easy Lift: vendite +20%, fatturato +30%. Questo 2022 si sta rivelando un anno decisamente complesso, ma l’organizzazione,...

Faresin, un’onda di crescita dall’Annual Report 2021

Nella giornata di ieri, 22 giugno, Faresin Industries ha presentato l’Annual Report 2021 alla comunità finanziaria, seguendo il consueto appuntamento annuale presso...

Bauma Media Dialog 2022, noi c’eravamo

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha...

La General Construction Company (GCC) degli Emirati Arabi Uniti sta lavorando a un progetto straordinario a Dubai che prevede l’installazione in cantiere di 14 gru a torre con braccio impennabile Terex, con i modelli CTL140-10 e CTL260-18 in prima linea nell’imponente impresa denominata Jewel of the Creek, un piano di sviluppo da un milione di metri quadrati nell’area Port Saeed di Deira, che occupa una posizione strategica sulla sponda nord del Dubai Creek.

Il progetto prevede una destinazione multifunzionale residenziale, commerciale, ricettiva e ricreativa; trasformerà la località in un vivace centro urbano e un importante punto di riferimento turistico nel cuore di Dubai, con 17 grattacieli che ospiteranno appartamenti, hotel e uffici. Ci sarà anche un ampio spazio per il tempo libero con sale per eventi, centri ricreativi e un record annunciato con la piscina più lunga di Dubai. Il complesso sorge in parte su terraferma e in parte su un’isola artificiale con un’insenatura interna che contempla una passeggiata sul lungomare e un porto turistico sul Creekside.

Jewel of the Creek è stato sviluppato da Dubai International Real Estate e progettato da Kling Consult in una joint venture con un altro studio di architettura, tedesco, il Kieferle & Partner. GCC-General Construction Company sta realizzando il complesso, con l’ausilio di un totale di 16 gru a torre Terex. Una serie di sfide per questo progetto, con il clima incredibilmente umido e caldo di Dubai e temperature che raggiungevano i 51 gradi, non hanno spaventato le maestranze Terex Cranes nell’insediamento e nella messa in opera delle gru. Anche le problematiche complesse della posizione particolare del cantiere sono state risolte con la costruzione delle aree seminterrate in spazi ristretti, spostando le gru da un’area di cantiere all’altra con le lavorazioni in pieno svolgimento.

Emam Al Sayed, a capo del dipartimento meccanico di GCC, ha spiegato le ragioni della scelta opportuna intrapresa con le gru a torre Terex. “Tutte le gru sono del tipo a braccio impennabile, dalla CTL 140-10 con portata di 10 tonnellate, alla CTL 260-18 da 18 tonnellate – replica Al Sayed – La soluzione ideale rappresentata da questi modelli è deputata all’elevata capacità di carico, al controbraccio corto e alla versatilità che consente l’assemblaggio in aree confinate come quelle contemplate dal cantiere. Queste gru sono molto versatili, formate da componenti abbastanza leggere da poter utilizzare anche una piccola autogrù per l’installazione. Hanno un controbraccio corto, come dicevo, che aiuta nella manovrabilità della gru. Per gestire l’attività di tante unità in un’area ristretta, il sistema anticollisione AMCS installato sulle Terex coadiuva il controllo del movimento di ciascuna gru in relazione all’operatività delle altre in campo contemporaneamente”. Le gru installate sono generalmente autoportanti, con altezze della torre fino a 110 m e lunghezze braccio di almeno 50 m. “Il fatto che una volta assemblata la prima gru, potessimo installare e smontare facilmente qualsiasi altra gru, ha costituito un vantaggio che ci ha permesso di risparmiare tempo – aggiunge Al Sayed – L’opzione gru ad alta velocità da 67 kW ha aiutato ad accelerare le lavorazioni e il già citato controbraccio corto ha impresso una manovrabilità straordinaria negli spazi più ristretti”.

Questo progetto non sarebbe stato possibile senza lo stretto rapporto tra Terex Tower Cranes e GCC. È una relazione ormai consolidata negli anni che ha contribuito a garantire il successo di un progetto così grande, che coinvolge così tante gru a torre Terex. Rashad Haweeleh, Area Sales Manager per le gru a torre Terex in Medio Oriente, conferma che “GCC General Construction Company LLC è un partner eccellente. È una delle società di costruzioni più rinomate degli Emirati Arabi Uniti, come riflesso delle forti relazioni che hanno stretto nel corso degli anni e del loro approccio personalizzato al servizio clienti. Sono coinvolti nei progetti più prestigiosi negli Emirati Arabi Uniti e li gestiscono con grande professionalità e profonda conoscenza tecnica e gestionale”.


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -

In Primo Piano

Balzo del fatturato 2022 a +30% nel primo semestre per Easy Lift

Primo semestre in crescita per Easy Lift: vendite +20%, fatturato +30%. Questo 2022 si sta rivelando un anno decisamente complesso, ma l’organizzazione,...

Faresin, un’onda di crescita dall’Annual Report 2021

Nella giornata di ieri, 22 giugno, Faresin Industries ha presentato l’Annual Report 2021 alla comunità finanziaria, seguendo il consueto appuntamento annuale presso...

Bauma Media Dialog 2022, noi c’eravamo

Oltre 130 aziende per una due giorni fitta di appuntamenti individuali e di novità annunciate in anteprima. Questo e molto altro ha...

Latest article

A Beaune le Journées Du Levage

Il JDL Expo, la mostra francese dedicata alle macchine e attrezzature specializzate per la movimentazione, il lavoro in quota, il trasporto...

Balzo del fatturato 2022 a +30% nel primo semestre per Easy Lift

Primo semestre in crescita per Easy Lift: vendite +20%, fatturato +30%. Questo 2022 si sta rivelando un anno decisamente complesso, ma l’organizzazione,...

Faresin, un’onda di crescita dall’Annual Report 2021

Nella giornata di ieri, 22 giugno, Faresin Industries ha presentato l’Annual Report 2021 alla comunità finanziaria, seguendo il consueto appuntamento annuale presso...

More articles

Haulotte regina d’Australia a HIRE22. Premi per Prodotto, Fornitore e Woman of Influence

Haulotte ha preso parte alla manifestazione HIRE22 tenutasi ad Adelaide, in Australia. L’evento dedicato al mercato del noleggio di attrezzature è stata...

Alevro, joint venture strategica in Australia per Fagioli

Il gruppo Fagioli ha annunciato la costituzione di Alevro, la joint venture paritetica con il colosso australiano delle costruzioni Monadelphous (quotato alla...

Hinowa, i 35 anni di un pioniere dell’Italia in quota

Sembra incredibile che siano passati solo 35 anni. non perché siano così pochi, ma perché Hinowa, in tutto questo tempo, di cose...

Tag