mer | 26 | giugno | 2019

Leaderboard banner 728×90
SOLLEVAMENTO AL CENTIMETRO PER UNA DEMAG AC 500

SOLLEVAMENTO AL CENTIMETRO PER UNA DEMAG AC 500

In questo lavoro, letteralmente ogni centimetro contava: per conto dei servizi municipali di Monaco, la società di noleggio gru AKM aveva sollevato una canna fumaria del peso di 19 tonnellate sulla ciminiera esistente di un impianto di cogenerazione nel distretto di Freimann a Monaco. Con un’altezza di sollevamento richiesta di 119 m, l’operatore di gru Klaus Kellner ha sfruttato appieno la capacità ammissibile della sua gru Demag® AC 500-8.
La decisione di utilizzare la Demag AC 500-8 per questa applicazione è stata ben ponderata: “Di tutte le autogru a otto assi disponibili, la Demag AC 500-8 è l’unica in grado di gestire in sicurezza i carichi richiesti fino a 19 t a questa altezza, altrimenti avremmo dovuto utilizzare una gru più grande e quindi più costosa da 700 o 750 t “, spiega Sven Bauer, General Manager of Technology di AKM. Ma c’era anche un altro argomento a favore della AC 500-8: grazie al suo design compatto – non solo rispetto a una gru più grande con nove assi, ma anche ad altre gru a otto assi – poteva far fronte molto meglio al condizioni di spazio limitato del cantiere.
Per il compito da svolgere, il team AKM ha equipaggiato la gru Demag con un braccio principale di 47 m e un jib impennabile da 72 m nella configurazione SSL a 60 ° con 180 t di zavorra. Questa configurazione è stata calcolata dai fattori di altezza e peso: “Era chiaro per noi che non avevamo molto spazio per la manovra di sollevamento. Per questo motivo abbiamo anche posizionato delle pedane sotto gli stabilizzatori della AC 500-8 per aumentare il livello della gru e guadagnare così un po ‘più di altezza “, riporta l’operatore della gru AKM Klaus Kellner. Ed era anche importante non sprecare un centimetro sulle imbracature del carico. Per questo motivo, AKM disponeva di un bilancino personalizzato in acciaio altamente temprato costruito appositamente per questa applicazione, in cui i fori per accogliere le imbracature di carico erano esattamente abbinati ai segmenti di rivestimento. “Questo ci ha permesso di raggiungere l’altezza massima consentita per il gancio”, spiega Sven Bauer.

Related posts