• Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


giovedì, 1 Dicembre 2022

E-WORKER MERLO, IL TELESCOPICO È ANCORA PIÙ VERDE

Must read

XCMG, ecco la XCA60_EV, prima autogrù ibrida unplugged per l’Europa

Al Bauma 2022, XCMG ha lanciato la prima gru tuttoterreno ibrida “unplugged” in Europa, denominata XCMG XCA60_EV. La gru è stata sviluppata...

CMC è Leader della Crescita 2023 anche per Il Sole 24 Ore

CMC rende noto di essere stata nominata Leader della Crescita 2023 dal "Sole 24 Ore". Con un CAGR (tasso annuale di crescita...

514-40, il telescopico JCB più compatto di sempre

Il lancio è di quelli assolutamente storici. JCB presenta al mercato il sollevatore telescopico 514-40, ad oggi il modello più piccolo per...

Cometto e le 20 linee d’assi MSPE per Hüffermann

Con l'acquisto di 20 linee di assi della gamma Cometto MSPE, il gruppo tedesco Hüffermann corrobora la propria flotta specializzata per l'heavy...

Un leader ritorna sempre al centro della scena, spazzando via ogni residuo di crisi e difficoltà contingenti. A dire il vero, il gruppo Merlo ha affrontato ogni maroso di mercato che si è succeduto dal 2009 a oggi, con piglio ostinato e con animo coraggioso. Sarà per questo che negli ultimi cinque anni il fatturato del telehandlers pioneer italiano è cresciuto del 50%, con un 2019 appena concluso con un eccellente più 7%. Se il gruppo Merlo ha un respiro globale ormai da molti decenni, va sottolineato l’odierno valore del mercato italiano, con il traguardo raggiunto dei mille sollevatori telescopici venduti e un’incontrastata leadership nazionale che attesta il costruttore piemontese al primo posto con il 40% di quota vendite.
Il 2020 si è aperto per Merlo con l’importante riconoscimento del Samoter Innovation Award, conferito all’ultima gamma di prodotto lanciata sul palcoscenico dell’avanguardia. Si tratta dell’E-Worker, una linea di sollevatori telescopici dalle dimensioni compatte e dall’alimentazione esclusivamente elettrica. L’intento progettuale dell’E-Worker è quello di azzerare i livelli di rumorosità e di emissioni inquinanti, incrementare la manovrabilità negli spazi ristretti e ridurre drasticamente i costi di esercizio nei confronti di modelli analoghi allestiti con motori termici a gasolio. Grazie a queste caratteristiche uniche, la nuova gamma trova applicazioni ideali in ambienti chiusi come stalle, magazzini, rimesse di materiali, nelle industrie e nelle applicazioni sotterranee, garantendo inoltre l’operatività e la trazione anche in situazioni off road per le esigenze delle municipalità, dell’agricoltura, delle costruzioni e del waste management.
Un software evoluto consente di monitorare lo status delle batterie; le informazioni su carica residua, velocità di trasferimento e tutti i parametri di lavoro vengono proiettati in tempo reale sul computer di bordo presente in cabina.
La gamma si compone di due modelli per un totale di tre versioni: E-Worker 25.5-60 (due ruote motrici), E-Worker 25.5-90 (due e quattro ruote motrici). I punti di forza dell’E-Worker si possono riassumere in sei punti essenziali. Una sicurezza totale (unita alla notevole compattezza strutturale). Una potenza d’eccezione, con doti di trazione superiori anche nelle situazioni off-road per superare pendenze di oltre il 40%. Comfort top class, con cabina da 785 mm di larghezza massima e una visibilità importante. Grande manovrabilità, con l’eccellente angolo di sterzo dell’assale posteriore e le ridotte dimensioni della macchina (con il carico contenuto sempre all’interno dell’ingombro). Versatilità per una macchina completamente compatibile – grazie all’interfaccia Merlo-ZM1 – con l’ampia scelta di attrezzature Merlo (disponibile anche l’omologazione per il traino fino a 6.000 kg).  Infine, l’efficienza green di un modulo completamente elettrico, con un pacco batterie che è in grado di alimentare la pompa idraulica per i movimenti del braccio e i motori elettrici per trazione e movimentazione del sollevatore stesso.

  • Annuncio creato il 10/11/2020 15:44 - Sollevare DEV -  -


In Primo Piano

XCMG, ecco la XCA60_EV, prima autogrù ibrida unplugged per l’Europa

Al Bauma 2022, XCMG ha lanciato la prima gru tuttoterreno ibrida “unplugged” in Europa, denominata XCMG XCA60_EV. La gru è stata sviluppata...

CMC è Leader della Crescita 2023 anche per Il Sole 24 Ore

CMC rende noto di essere stata nominata Leader della Crescita 2023 dal "Sole 24 Ore". Con un CAGR (tasso annuale di crescita...

514-40, il telescopico JCB più compatto di sempre

Il lancio è di quelli assolutamente storici. JCB presenta al mercato il sollevatore telescopico 514-40, ad oggi il modello più piccolo per...

Latest article

XCMG, ecco la XCA60_EV, prima autogrù ibrida unplugged per l’Europa

Al Bauma 2022, XCMG ha lanciato la prima gru tuttoterreno ibrida “unplugged” in Europa, denominata XCMG XCA60_EV. La gru è stata sviluppata...

CMC è Leader della Crescita 2023 anche per Il Sole 24 Ore

CMC rende noto di essere stata nominata Leader della Crescita 2023 dal "Sole 24 Ore". Con un CAGR (tasso annuale di crescita...

514-40, il telescopico JCB più compatto di sempre

Il lancio è di quelli assolutamente storici. JCB presenta al mercato il sollevatore telescopico 514-40, ad oggi il modello più piccolo per...

More articles

Walvoil, ampliamento della sede di Cavriago e nuovo Innovation Center

Facendo seguito all’approvazione unanime del Comune di Cavriago (Re) dell’ottobre scorso, Walvoil, annuncia che in via Portella della Ginestra 10 sono ufficialmente...

Configuratore Donati per paranchi e gru a bandiera, ora anche in versione ad accesso...

Donati Sollevamenti ha da poco implementato sul proprio sito internet una versione ad accesso libero del proprio configuratore di prodotto, chiamato Leonardo.Tramite...

La fabbrica automotive diventa più efficiente con gli AMR di MiR

Denso, colosso americano della componentistica automotive, ha aumentato l'efficienza, migliorato l’ambiente lavorativo e il benessere dei dipendenti, gestendo la propria logistica interna...

Tag